CONSULENTI SOLO SUL WEB — 15 ottobre 2013

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Si è conclusa la nona edizione del Campus Manager della promozione finanziaria del Monte dei Paschi di Siena, l’annuale convention riservata alle figure manageriali della rete di promotori che, quest’anno, ha visto anche la partecipazione dei membri del Top Club, il gruppo di eccellenza della rete senese.

Nell’ambito dell’evento, dal titolo “Touch the future!” che si è svolto a Siena dal 9 all’11 ottobre, i circa 200 partecipanti hanno incontrato il top management della banca e della rete per fare il punto sul posizionamento della promozione finanziaria e per ascoltare le novità su Widiba, la human digital banking platform che Mps sta creando insieme alla comunità online e agli stessi personal financial banker. Molti gli interventi che si sono succeduti nell’ambito delle tre giornate di lavori.

Durante la prima giornata i main partner commerciali hanno analizzato gli attuali scenari di mercato e si sono confrontati sulle diverse strategie in tema di asset allocation. Ospite della giornata Marco Tofanelli, segretario generale di Assoreti e vice presidente di Apf (Albo Promotori Finanziari), che insieme a Mario Incrocci, responsabile nazionale della rete promotori e ad alcuni promotori, ha affrontato il tema del futuro della consulenza. In particolare, è stata analizzata l’evoluzione del ruolo del consulente finanziario in relazione alla Mifid II e alla normativa sul fee only. Nell’ottica del claim dell’evento, “Touch the future!”, si è anche discusso dei moderni strumenti di comunicazione e dell’utilità dei social network per il promotore del futuro.

La seconda giornata del Campus si è aperta con gli interventi dei quattro general manager della promozione finanziaria di Mps: Ferdinando Buonaccorsi, Roberto Di Mario, Marco Zucconi e Luca Zaccagnini. I manager hanno illustrato rispettivamente come la rete, grazie a loro iniziative, sia già proiettata nel futuro in tema di financial plannig, personal branding e web marketing, applicativi per la gestione della clientela e redditività del portafoglio. È intervenuto anche Massimo Giacomelli, responsabile del servizio promozione finanziaria, che ha illustrato le azioni poste in essere per il miglioramento del modello di servizio: efficientamento di processi, strumenti e operation e una mirata azione di marketing.

Protagonista della giornata è stato il responsabile dell’area sviluppo banca online Andrea Cardamone che ha illustrato ai promotori la story line di Widiba: dalla nascita del progetto nell’aprile 2013, al lancio del contest per la scelta del naming e brand nel luglio scorso attraverso il sito Zooppa, fino all’evento del 18 settembre che ha proclamato la nascita di Widiba. Ha anche illustrato i futuri step che porteranno al lancio della piattaforma. “Widiba sarà talmente flessibile che seguirà il cliente in tutto il suo ciclo di vita” – ha dichiarato Cardamone che, riferendosi alle strategie tipiche delle banche on line, ha aggiunto “quello che per gli altri è core business per noi è commodity”.

La terza giornata del Campus è stata caratterizzata dagli interventi istituzionali. Antonio Marino, vice direttore generale commerciale, ha confermato l’interesse del gruppo nei confronti del modello di servizio della promozione finanziaria illustrando ai presenti tutti i segnali di attenzione che la Banca ha rivolto alla rete nei primi nove mesi del 2013, dal roadshow di primavera agli investimenti tecnologici, al mantenimento dell’autonomia operativa, concludendo con un forte stimolo all’azione.

Atteso l’intervento dell’amministratore delegato Fabrizio Viola il quale, confermando la complessità del 2013 a livello sia di Paese che di Mps, ha ribadito che, grazie all’operazione trasparenza, la banca si è lasciata alle spalle i problemi reputazionali.

“Alla fine del 2017 Mps avrà completato il suo percorso di ristrutturazione puntando sull’efficienza operativa e sul recupero di redditività” ha dichiarato Viola. Redditività che sarà raggiunta grazie ad una riduzione dei costi di funzionamento e all’aumento dei ricavi da servizi. In quest’ottica il modello della promozione finanziaria aderisce in pieno agli obiettivi di redditività fondando il suo modello di business sulla consulenza qualificata.

Ha chiuso i lavori Mario Incrocci, responsabile nazionale della rete pf, che ha ribadito la “tenuta” della promozione finanziaria nel difficile contesto economico ed ha raccolto gli inviti all’azione rivolti dal top management della banca condividendo il progetto di Widiba. “Widiba – ha affermato Incrocci – rappresenta il futuro nel mondo bancario e della consulenza e la nostra rete ne è parte integrante. È compito delle strutture manageriali coinvolgere la rete per compiere il grande passo nell’evoluzione della consulenza. La tecnologia ci sta offrendo un’opportunità incredibile ma il fattore umano farà la differenza: le competenze professionali dei nostri promotori determineranno il successo della nuova banca on line”.

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 7.3/10 (6 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +3 (from 3 votes)
Campus Manager promotori Mps, il resoconto della tre giorni senese, 7.3 out of 10 based on 6 ratings

Share

About Author

Redazione Finanza.com

(0) Readers Comments

Lascia un commento