SOLO SUL WEB — 11 dicembre 2014

dall’Outlook di East Capital per il 2015

Un più basso prezzo del petrolio è uno stimolo a livello globale

Il prezzo del petrolio recentemente è stato volatile e crediamo che continuerà a fluttuare parecchio nel breve termine. L’attuale prezzo del Brent è all’incirca di 40 dollari più basso di un anno fa e si dovrebbe tradurre in un trasferimento di 1,3 trilioni di dollari dagli esportatori di petrolio agli importatori. Una somma superiore al valore di un intero anno del terzo quantitative easing americano, oltre ad essere uno stimolo economico reale piuttosto che finanziario dato che, probabilmente, porterà benefici direttamente ai consumatori e ai produttori grazie ai prezzi più bassi del carburante e dell’energia. È probabile inoltre che la cifra reale sarà più bassa a causa delle tasse e anche perché in qualche modo i prezzi rimbalzeranno, cionondimeno rappresenta uno stimolo importante.

La buona notizia è che la maggior parte dei Mercati Emergenti – più dell’80% dell’indice MSCI – sono importatori di energia e dovrebbero beneficiare di prezzi più bassi. Tailandia, Corea, Turchia e India sono tra i Paesi dove l’importazione di petrolio conta per il 5%, o più, del PIL. Se i prezzi si stabilizzeranno agli attuali livelli il deficit delle partite correnti della Turchia diminuirà all’incirca del 2,5% mentre la crescita dovrebbe aumentare per almeno il 2%. Un più basso livello del prezzo del petrolio può anche rappresentare una celata benedizione per gli esportatori netti di energia divenendo uno stimolo per le riforme. L’attuale mossa della Russia – uno dei più grandi esportatori di petrolio – volta a un cambio che oscilla liberamente è un buon esempio e rende la Russia meno vulnerabile a prezzi del petrolio più bassi. Questi e un rublo più debole possono stimolare il governo a implementare altre riforme strutturali e ad adottare un approccio più costruttivo nei confronti dell’Ucraina, cosa che aiuterebbe a ravvivare la  parte dell’economia che ha recentemente subito un rallentamento.

 

 

 

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: -1 (from 1 vote)
Il calo del petrolio vale più di un anno di QE, 10.0 out of 10 based on 1 rating

Share

About Author

Redazione Finanza.com

(0) Readers Comments

Lascia un commento