Altro IMPRESA — 27 novembre 2014

Anche le imprese possono trovare ottime occasioni nelle aste giudiziarie di immobili: capannoni, uffici, locali commerciali 

Clipboard03

Nel numero di ottobre F Risparmio & Investimenti ha pubblicato un articolo sull’acquisto di immobili nelle aste giudiziarie. Un’opportunità che non ha ancora riscosso il successo che meriterebbe. Spesso ad avere ragione sulla possibilità di acquistare un immobile con uno sconto, che può in alcuni casi arrivare al 50% rispetto al prezzo di mercato, sono i pregiudizi sulla regolarità delle aste e sulle difficoltà di un iter complicato. Sulle prime il presidente di Adiconsum Pietro Giordano aveva rassicurato: “Anche se in parte ciò ancora avviene per particolari situazioni come gli immobili di alto pregio, si può dire che ormai sia solo una leggenda”. Sulle difficoltà del processo erano stati evidenziati i passi avanti fatti dalla legislazione sia a livello di trasparenza che di semplificazione della procedura.

Anche le banche si stanno impegnando nel perseguire l’obiettivo di avvicinare il grande pubblico alle aste. Una delle prime è stata UniCredit Credit Management Bank con il Mutuo in asta. La banca specializzata nel settore della gestione dei crediti anomali prosegue ora il percorso con Mutuo in asta imprese.

“L’impresa è il motore dell’economia e le Pmi, che più frequentemente soffrono per carenza di liquidità, rappresentano ben il 98% del tessuto imprenditoriale nazionale producendo più del 70% del Pil – afferma Dino Crivellari, ceo di Uccmb -. Sostenerle attraverso nuove forme di finanziamento capaci di aprire nuove opportunità di crescita e sviluppo è di primaria importanza per l’economia real
e”. Mutuo in asta imprese ha l’obiettivo di consentire alle imprese che non dispongano di sufficiente liquidità, di cogliere nuove opportunità e occasioni vantaggiose per aggiudicarsi all’asta un immobile non residenziale: un capannone, un locale commerciale o nuovi uffici. L’accesso alla procedura è consentito dai Tribunali che si sono accordati con l’Associazione bancaria italiana, attualmente circa 100.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Share

About Author

Redazione Effe

(0) Readers Comments

Lascia una risposta