SOLO SUL WEB — 09 settembre 2014
(LaPresse/AP Photo/Eugene Hoshiko)

(LaPresse/AP Photo/Eugene Hoshiko)

di Karine Hirn, partner di East Capital

Ad oggi avrete sentito tutti parlare di Alibaba, la principale società cinese di e-commerce. La sua imminente quotazione a New York (prevista per il 19 settembre) sarà probabilmente la più grande IPO nella storia degli Stati Uniti, raccogliendo circa USD 20 miliardi, con stime sulle valutazioni della società che variano tra USD 140 e 200 miliardi.

Basato a Hangzhou, Alibaba è il maggiore venditore al dettaglio online al mondo per volumi di vendite. Le sue due principali fonti di business sono la piattaformaconsumer-to-consumer Taobao e quella business-to-consumer T-mall. In verità Taobao è decisamente predominante, si stima che detenga una quota pari al 90% del mercato consumer-to-consumer cinese. La società è valutata così tanto perché gli acquisti online in Cina sono sempre più popolari, crescono di circa il 40% all’anno e rappresentano già l’8% del totale del prodotti di consumo venduti al dettaglio.

La Cina solitamente sorprende quando si tratta di cifre dato che la sola dimensione della sua popolazione fa aumentare i numeri. E Internet non fa eccezione con più di 630 milioni di utilizzatori e il più grande mercato del commercio online del mondo. I compratori attivi su Alibaba non realizzano meno di 49 ordini online all’anno in media. Ai cinesi piace comprare online perché è spesso più economico ma anche perché permette di risparmiare tempo. Nel periodo in cui ho vissuto a Shanghai, una città enorme con lunghi spostamenti per i pendolari in cui le persone lavorano molte ore, ho capito perché qualsiasi cosa che permetta di risparmiare tempo sia così preziosa. È interessante il fatto che gli utilizzatori cinesi di internet usano sempre di più il loro cellulare per connettersi. Nel 2009 erano 233 milioni le persone che usavano il loro cellulare per Internet. Ora sono più di 500 milioni. E fanno anche sempre più acquisti online (il 55% di chi utilizza Internet rispetto al 19% negli Stati Uniti). L’abbigliamento rappresenta la maggior parte delle vendite online, con il 35%, mentre l’intrattenimento e l’istruzione sono al secondo posto con il 20%. La settimana scorsa una mia amica cinese è venuta a trovarmi a Hong Kong da Shanghai e mi ha sorpreso sapere che aveva già comprato online la tessera per i trasporti di  Hong Kong, il biglietto per un parco divertimenti e per il Grande Buddha. Semplicemente era più economico e più comodo, ha detto.

Internet in Cina è un ecosistema affascinante che continua a svilupparsi con innovazioni, alleanze e servizi nuovi quasi ogni giorno. La cosa notevole  – e piuttosto indicativa della velocità di adattamento dei consumatori cinesi – è la rapidità con cui alcuni settori si sono trasformati grazie a Internet. Quello che per noi più conta in quanto investitori è come Internet può cambiare le abitudini dei consumatori e come le società si posizionano per lanciarsi in queste opportunità o sfide. Il numero di visitatori dei centri commerciali è diminuito, le società del settoreconsumer aumentano gli investimenti dedicati alla loro strategia online, gli sviluppatori immobiliari creano sistemi di sconto basati sull’ammontare delle vendite di TaoBao, le reti delle stazioni di rifornimento avviano collaborazioni con piattaforme di social media, e così via. Yu’e Bao, il fondo lanciato a giugno 2013che raccoglie somme considerevoli da AliPay – il sevizio di pagamento del gruppo Alibaba – è cresciuto esponenzialmente fino a diventare il quarto più grande fondo monetario al mondo, con più di USD 93 miliardi in gestione.

Tencent, la nostra posizione principale nell’East Capital China Fund, è divenuta anch’essa un gigante nel settore dei giochi, dei social media e dell’e-commerce, con la sua app WeChat che ha raggiunto i 600 milioni di utilizzatori. Il titolo è positivo per il 27% quest’anno. Recentemente  abbiamo investito in Yahoo, azionista di Alibaba, per ottenere un’esposizione indiretta. Noi, come molti altri investitori a Hong Kong, non vediamo l’ora di sentire maggiori dettagli sul roadshowdell’IPO di Alibaba.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
-10 all’Ipo di Alibaba: la rivoluzione del commercio online in Cina che fa contenti gli investitori , 10.0 out of 10 based on 2 ratings

Share

About Author

Redazione Finanza.com

(0) Readers Comments

Lascia una risposta