IMPRESA — 18 dicembre 2013

Dare forma a una casa sempre più accogliente e personalizzata per i risparmiatori e per gli operatori professionali. E’ il progetto che sta guidando Assogestioni nella preparazione dell’edizione 2014 del Salone del Risparmio, evento che si svolgerà a Milano il 26, 27 e 28 marzo prossimi. F ha potuto muoversi dietro le quinte dell’evento, accompagnato dai protagonisti dell’organizzazione, per conoscere in anteprima le novità in preparazione. Confermata la sede, l’Università Bocconi, aumentata la disponibilità di spazi, con le aree espositive e quelle dedicate alle conferenze, che arriveranno a coinvolgere anche un’ulteriore area dell’ateneo milanese, quella ribattezzata del Velodromo, che si affiancherà così all’edificio Grafton, luogo già eletto ad ospitare le ultime due edizioni del Salone. Una moltiplicazione degli spazi che non ha carattere semplicemente logistico, ma che rappresenta la volontà di creare spazi sempre più aderenti ai bisogni dei diversi profili dei partecipanti all’evento. Per questo motivo le parole d’ordine della manifestazione 2014 saranno da un lato accessibilità e dall’altro specializzazione. Per i contenuti rivolti al pubblico dei risparmiatori lo sforzo degli organizzatori si sta concentrando sulla proposta di temi legati all’investimento di lungo termine e alla previdenza complementare, da sottoporre all’attenzione del pubblico con un approccio innovativo, in grado di rendere più semplice l’accesso a materie spesso considerate solo per addetti ai lavori. Sul fronte dei professionisti l’impegno sta invece andando verso l’approfondimento di temi specifici e di attualità da affrontare con l’ausilio di esperti. Il filo rosso che lega i lavori in corso in Assogestioni è l’intenzione dichiarata di realizzare una edizione del Salone nella quale come mai prima d’ora potranno essere privilegiati gli spazi di confronto e le possibilità di networking, o di relazione, tra ospiti, visitatori, relatori ed espositori. Un obiettivo che verrà raggiunto attraverso una razionalizzazione dei tempi ulteriore rispetto a quella già garantita nelle passate edizioni dalla struttura a scacchiera del calendario degli eventi. E se è vero che format che vince non si cambia, non ci saranno vere e proprie modifiche alla struttura organizzativa che ha decretato nelle edizioni scorse il successo della manifestazione. Solo la formula cambierà, per tenere conto delle maggiori esigenze di confronto e di offerta personalizzata rivolta a risparmiatori e professionisti. Come sempre i primi due giorni vedranno come protagonisti gli addetti ai lavori, mentre le iniziative per i risparmiatori e gli studenti delle scuole superiori troveranno spazio all’interno della terza giornata. Anche l’offerta presente nell’edificio Grafton non muterà. Ad essa si affiancheranno, in maniera complementare, le aree dedicate esclusivamente ai professionisti.

 

L’offerta rivolta ai professionisti

Nell’edizione 2014 gli operatori del settore potranno incontrarsi e seguire i corsi di formazione e di aggiornamento professionale all’interno di aree dedicate esclusivamente ai professionisti del risparmio. La nuova impostazione permetterà di ampliare la gamma dei contenuti formativi offerti grazie all’impiego di un numero superiore di aule, ottimizzando il tempo e le energie che gli espositori e i professionisti della finanza dedicano alla manifestazione. Mentre gli espositori dovrebbero avere degli stand in entrambi gli ambienti espositivi.

“L’area del Velodromo sarà dedicata ai professionisti del settore e al mondo della consulenza”, spiega Jean-Luc Gatti, direttore comunicazione di Assogestioni e responsabile organizzativo del Salone. “Potenzieremo l’offerta per il professionista – prosegue – con un maggior numero di corsi dedicati all’aggiornamento professionale e alle certificazioni, per un totale di 60 ore potenziali nelle tre giornate. Nel Velodromo tratteremo temi specifici in maniera più approfondita, con uno stile simile a quello di un workshop. L’obiettivo è incrementare la condivisione del sapere e il confronto tra professionisti. Sarà, inoltre, presente un’area espositiva dedicata alle aziende”. In questo quadro si inserisce anche una possibile collaborazione con le reti distributive, un progetto al quale in Assogestioni si sta lavorando e che rappresenterebbe per il salone un’assoluta novità.

 

Le nuove proposte per risparmiatori e studenti

Il terzo giorno avrà una natura mista – spiega ancora Gatti – l’obiettivo è fornire ai risparmiatori gli strumenti adeguati per prendere decisioni di investimento consapevoli. Cercheremo di spiegare i vantaggi della previdenza complementare e dell’investimento di lungo termine semplificando il linguaggio con il quale vengono affrontati questi temi. I contenuti saranno riadattati coinvolgendo anche operatori attivi nella divulgazione”. Verranno valorizzate le sinergie con i diversi partner del Salone, come per esempio quelle offerte da un media partner quale il Corriere della Sera, ma anche le possibilità di interazione con la più grande comunità finanziaria italiana, quella di Finanzaonline.com, dalla quale gli utenti potranno rivolgere le loro domande direttamente alle società espositrici e agli esperti presenti alla manifestazione. Anche nel 2014 il Salone del Risparmio si prepara a fare scuola. E’ infatti ricco il panorama dell’offerta per avvicinare i ragazzi e il mondo della scuola ai temi del risparmio. “Andremo a misurare la loro preparazione con dei quiz che si svolgeranno durante le conferenze”, spiega ancora Gatti. “Si tratta di un modo semplice ed efficace per verificare nel corso della conferenza il livello di apprendimento, aumentare la partecipazione e mantenere vivo l’interesse dei ragazzi su temi che solitamente la scuola italiana non affronta. Al termine i più veloci a rispondere saliranno sul palco dove risponderanno a domande ancora più complesse sui temi trattati nel corso della conferenza. Per i più bravi l’idea è quella di un premio in denaro da investire per i loro studi o per la loro previdenza”.

Immagine anteprima YouTube

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Share

About Author

Redazione Finanza.com

(0) Readers Comments

Lascia un commento