FONDI & C — 15 novembre 2013

Due risposte ad altrettante esigenze percepite sul mercato e nel mondo produttivo. Sono le nuove proposte di Mediolanum Gestione Fondi (MGF), che ha ampliato la sua gamma di strumenti flessibili all’interno del Sistema Mediolanum Fondi Italia, inserendo due nuovi prodotti: Mediolanum Flessibile Valore Attivo e Mediolanum Flessibile Sviluppo Italia.

Nel primo caso il fondo è la risposta a un contesto di bassi rendimenti che spingono alla ricerca di redditività, nel secondo l’occhio del gruppo di Basiglio ha colto la necessità di finanziamento di medio/lungo termine delle aziende italiane alle prese con una scarsità di credito che potrebbe durare anche nei prossimi trimestri. 

Ed è forse quest’ultima la novità più rilevante di una presentazione che ha visto scendere in campo direttamente il fondatore di Mediolanum, Ennio Doris, da alcuni mesi al lavoro su operazioni al cui centro vi è proprio il rilancio dell’economia italiana (la più recente è l’iniziativa Riparti Italia a sostegno del settore edilizio).

Mediolanum Flessibile Sviluppo Italia, è infatti uno strumento flessibile che focalizza la propria attenzione sul mercato italiano, investendo prevalentemente nel comparto obbligazionario – attraverso la collaborazione di Muzinich & Co, società leader a livello internazionale nel segmento del credito corporate – e nel mercato azionario, capitalizzando in tal senso l’esperienza di Mediolanum Gestione Fondi.

Il nuovo fondo investe sia nel debito sia nel capitale delle aziende italiane più promettenti, anche attraverso strumenti innovativi come i minibond ed in generale con particolare interesse verso le PMI, per sostenere il loro sviluppo sul medio‐lungo termine e beneficiare, allo stesso tempo, della loro crescita.

Nel dettaglio il fondo investirà al 75% in titoli corporate di aziende italiane e al 25% in un portafoglio azionario di piccole e medie capitalizzazioni italiane (anche le quotate sull’AIM). La parte obbligazionaria destinata alle obbligazioni poco liquide sarà limitata al 10 per cento. Ai titoli di Stato sarà dedicata solo una parte residuale del portafoglio.

Mediolanum Flessibile Valore Attivo, aumenta il ventaglio di soluzioni sul mercato obbligazionario, proponendosi come strumento alternativo alle soluzioni tradizionali per la gestione efficiente della liquidità sul breve‐medio termine.Il fondo investe nel mercato obbligazionario internazionale potenzialmente a più alto rendimento, diversificando tra le diverse tipologie di emittenti (sia Governativi sia Corporate), senza vincoli geografici (Paesi Industrializzati e Paesi Emergenti), caratterizzandosi per una gestione attiva e dinamica, alla ricerca delle opportunità sul mercato globale del debito.

L’obiettivo del fondo è quello di essere un ulteriore strumento di diversificazione nel mercato obbligazionario, ma anche una soluzione di primo prodotto di risparmio gestito per i clienti che da sempre si sono rivolti principalmente ai prodotti di risparmio amministrato (conti deposito, obbligazioni corporate domestiche e titoli di Stato) per la valorizzazione dei propri risparmi sul breve‐medio periodo e che potrebbero beneficiare di uno strumento di diversificazione che si focalizza su una pluralità di mercati,Paesi e tipologie di emittenti.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 8.7/10 (6 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +5 (from 5 votes)
Sviluppo Italia, per Mediolanum da oggi è anche un fondo, 8.7 out of 10 based on 6 ratings

Share

About Author

Redazione Finanza.com

(0) Readers Comments

Lascia un commento