SOLO SUL WEB — 09 ottobre 2013

Page Personnel ha svolto un’indagine sul mondo del lavoro nei settori “caldi” come web marketing, E-commerce, digital PR, social media, sviluppo app. In particolare, l’Osservatorio Italia 2013 di Page Personnel ha, a questo proposito, fornito i dati sui profili più ricercati e su quelli emergenti, mentre l’Osservatorio estero 2013 ha fornito una panoramica puntuale sulle figure più richieste e sulle professionalità emergenti in Europa e nel resto del mondo, per concludere con l’analisi retributiva e l’immancabile confronto con l’estero.

Per quanto riguarda i profili più richiesti, continua l’ascesa del Web Developer, che già nel 2012 attestava una crescita del 40% e arriva quest’anno al 45%, seguito dall’E-Commerce Specialist, che nel 2012 segnava il 16% ma arriva al 27% nel 2013. Notevolissima la crescita per il Media Consultant: dal 4% dell’anno scorso si giunge all’8% nel 2013, mentre il Graphic Designer passa dal 10 al 15%.

Le professionalità emergenti nel 2o13 sono invece: Mobile Developer, UI/UX Designer, Mobile ADV Specialist, Inventory Manager, RTB Specialist.

Il Mobile Developer si occupa della progettazione del design e dell’implementazione di applicazioni per dispositivi mobili (Smartphones/Tablet), dell’integrazione con i sistemi aziendali e di Web Applications.  Il UI/ UX Designer ha una approfondita conoscenza dei principi di usabilità e accessibilità e si occupa della realizzazione di GUI su piattaforme web e mobile, del design delle interfacce e dell’interazione per prodotti e servizi digitali. Il Mobile ADV SPecialist è specializzato nei nuovi strumenti di marketing da applicare su M-Site e in-App, conosce le principali piattaforme orientate al mobile e ha ottime capacità analitiche delle performance. L’Inventory Manager si dedica all’analisi degli spazi invenduti, al calcolo del Break Even Point e all’allocazione degli spazi a seconda dell’obiettivo di performance. Infine, il RTB Specialist è altamente specializzato per bacini di utenza e per tipologia di advertising, agisce su piattaforme di aggregazione di volumi di inventory e ha una solida competenza per quanto riguarda le tecnologie e il mercato su cui agisce.

Concludiamo la panoramica con l’analisi retributiva, comparata con lo scenario del lavoro europeo e mondiale. Il RAL per un Web Graphic Designer in Italia oscilla tra un minimo di 18.000 euro a un massimo di 33.000, più dei 18-30.000 della Spagna ma decisamente meno dei 40-70.000 della Germania. Il Web Developer guadagna un massimo di 35.000 nel nostro paese, 48.000 in Canada, 80.000 nel Regno Unito e in ben 90.000 Germania. Il RAL per un E-commerce Specialist in Italia arriva a 35.000, più dei 30.000 del Brasile ma meno dei 40.000 della Spagna, e se lavorasse in Australia, Regno Unito o Germania, potrebbe guadagnare fino a (rispettivamente) 75, 80 e 90.000 euro annui. La retribuzione del Community Manager invece è al massimo di 30.000 euro in Brasile, 34 in Italia, 40 in Francia e “vince” come sempre la Germania con 90.000 euro annui.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: +1 (from 1 vote)
Cerchi lavoro? Ecco i professionisti del web più richiesti in Italia. Ma all'estero gli stipendi sono un'altra cosa, 10.0 out of 10 based on 1 rating

Share

About Author

effemagazine

(2) Readers Comments

  1. Anni fà lavoravo in una agenzia di pubblicità e ho cercato di assumere una Americana come PM new media, preparata (scriveva anche su Wired…) e qua in Italia “per amore” visto che si era fidanzata con uno di Sesto San Giovanni.
    Tutto bene, le abbiamo fatto anche vedere la nuova sede in preparazione in centro a Milano, 2 piani in un palazzo antico con tanto di palma nel cortile interno visibile dagli ameni uffici con balcone…alla fine è andata dall’AD per la proposta a porte chiuse dove ho saputo poi le hanno offerto 1500 euro netti al mese come salario “di ingresso”.
    Esce e in confidenza mi fà “guarda, mi sembra tutto perfetto…solo che l’offerta economica…cioè non ci voglio credere…mi offrite 2000 dollari al mese. A New York prendevo quella cifra in una settimana e come benefit avevo un appartamento con vista su Central Park”.
    Ho poi saputo che “l’amore” deve essere finito e se ne è tornata in USA.

  2. atomictonto@finanza,

    Grazie per la testimonianza.
    Inizio a temere che l’Italia possa essere scelta solo per amore, sia dagli stranieri sia dagli italiani stessi. Chi può fa scelte diverse e forse non c’è da biasimarli.

Lascia un commento