Altro — 26 luglio 2012

I Leverage Certificate amplificano le performance positive del sottostante, ma anche quelle negative. Ottimi strumenti di trading, si adattano bene anche alla protezione del portafoglio

L’ultimo appuntamento con la descrizione del mondo dei Certificate proposta da F è dedicata ai prodotti a leva.  I Leverage Certificate sono molto diversi dagli Investment finora analizzati e vengono infatti inseriti, sia da Borsa Italiana che da Acepi (l’associazione degli emittenti), in una categoria autonoma. Grazie all’effetto leva, i Leverage Certificate permettono all’investitore di amplificare le performance del sottostante.

Tuttavia anche le perdite vengono amplificate ed è questo l’avvertimento più importante che si possa dare a chi voglia utilizzarli. Sempre per la presenza della leva sono molto reattivi ai movimenti del sottostante, un fattore che li ha resi molto popolari tra i trader. Tuttavia vengono anche utilizzati per strategie di copertura o diversificazione del portafoglio visto che richiedono un impegno limitato di risorse.

Il funzionamento dei Leverage Certificate non è facile da comprendere. La maniera migliore di procedere è quella di osservare un esempio quanto più possibile aderente a una situazione reale. Prendiamo un Mini Future Long (detto anche Mini Long) con sottostante l’indice delle blue chip italiane, il Ftse Mib. La scadenza di questi prodotti è solitamente molto lontana nel tempo e – ma ha poca importanza – non vengono quasi mai portati alla scadenza finale.

Nel caso considerato è fissata nel 2021 ma possiamo ignorarla. In ogni caso la modalità per il calcolo del valore a scadenza non differisce da quanto stiamo per vedere. Il valore di riferimento del sottostante è decisamente più importante: 12.814 punti la rilevazione effettuata. Così come importanti sono lo strike e lo stop loss, rispettivamente collocati a 10.868 e 11.272 punti nell’esempio. Nei Mini Long lo strike è sempre inferiore al valore di riferimento del sottostante. Lo stop loss si colloca invece tra i due valori. La sua funzione è estinguere il Certificate in maniera da bloccare le perdite dell’investitore che, con i Leverage, non possono mai essere superiori al capitale investito.

Rimane un ultimo elemento di fondamentale importanza, il multiplo. Chiamato anche parità, indica la quantità di sottostante controllata dal Certificate. Nel Mini Long su FtseMib analizzato il multiplo è pari a 0,0001. Abbiamo ora tutto quanto ci serve per calcolare il prezzo del Mini Long. Si ottiene sottraendo dal valore del sottostante il current strike e moltiplicando il risultato per il multiplo. Nel nostro caso: (12.814-10.868) x 0,0001 = 0,1946 euro. Questo è il prezzo teorico del Mini Long e anche quello che troviamo esposto sul sito dell’emittente…..

CONTINUA A LEGGERE SU F DI LUGLIO/AGOSTO

RICHIEDILO AL TUO EDICOLANTE!!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Share

About Author

Redazione Effe

(0) Readers Comments

Lascia un commento