Altro — 15 giugno 2012

Da un accordo tra Unicredit Private Banking e iShares nasce un servizio innovativo. La composizione del portafoglio si adegua al livello di garanzia prescelto dal cliente.

Gli investimenti privi di rischio non esistono più: la crisi finanziaria prima, e quella dei debiti sovrani dopo, lo hanno dimostrato mettendo a dura prova la fiducia degli investitori. Che solo ora iniziano timidamente a riaffacciarsi verso forme di investimento più evolute, manifestando comunque una maggiore volontà di comprensione delle soluzioni di investimento rispetto al passato. Anche i possessori di patrimoni rilevanti oggi cercano soluzioni di investimento in grado di combinare rendimento e controllo del rischio. Infatti, quasi due clienti su tre nel private banking hanno ridotto la loro propensione al rischio, uno lo ha fatto in modo definitivo.

E’ cresciuta la richiesta di semplicità e trasparenza nelle soluzioni di investimento, così come l’esigenza di una piena consapevolezza sui rischi insiti in ogni scelta. Il cliente oggi chiede come prima cosa di conoscere il rischio per il suo capitale. Soltanto dopo si interessa al rendimento. E’ un atteggiamento di prudenza coerente con uno scenario in cui l’investimento a rischio zero non esiste più. Proprio per soddisfare queste nuove esigenze, iShares e UniCredit Private Banking hanno dato vita a una collaborazione che ha consentito di creare una gestione di portafogli a garanzia individuale con caratteristiche innovative. La nuova gestione, denominata Green, introdotta da…..

CONTINUA A LEGGERE SU F DI GIUGNO

RICHIEDILO AL TUO EDICOLANTE!!!

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Share

About Author

Redazione Effe

(0) Readers Comments

Lascia un commento