Altro — 24 aprile 2012

E’ il prodotto agricolo più coltivato al mondo. Solitamente i suoi prezzi sono volatili e questa caratteristica lo rende ideale per il trading. Ma occorre conoscere a fondo le regole, gli strumenti e gli intermediari.

Conversazione di gruppo fra piccoli e medi investitori, in occasione di un meeting organizzato da una piattaforma di trading. Un signore che dimostra cinquant’anni afferma: “Sta per arrivare l’estate e io compro il grano, perchè è la stagione della siccità e dei tifoni: vedrai quest’anno!” Risponde un trentacinquenne: “No, io punto sull’argento. Sono sicuro che batte anche l’oro”. Può darsi che entrambi abbiano ragione o forse che sbaglino. Certo è che l’acquisto delle commodity non è un gioco. E’ pur vero che sotto certi livelli le materie prime difficilmente scendono, ma il caso del gas naturale, in continuo calo da anni, non è un’eccezione. Le statistiche dimostrano come piccoli e medi risparmiatori, un po’ in tutta Europa, considerino le commodity uno strumento finanziario destinato solo a crescere. Fra gli ETC più trattati, per numero di contratti, i cosiddetti leveraged (cioè a leva) svolgono infatti un ruolo primario, soprattutto in Italia, dove rappresentano in certe fasi un’alternativa alla componente azionaria.

 

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)

Share

About Author

Redazione Effe

(1) Reader Comment

  1. salve. IL VS ARTICOLO E’ STATO TWITTATO OVUNQUE . BELLO QUANTO BREVE. DA ANNI COMUNQUE SULLA PAGINA DI BORSAITALIANA.IT , CLICCANDO SU ETC&ETF CI SONO APPROFONDIMENTI.MA MAI DIMENTICARE QUOTIDIANAMENTE QUELLI DI FINANZA.COM. BYE!

Lascia un commento